Voldemort: origins of the Heir

ll prequel non ufficiale che è diventato virale

Voldemort, per gli appassionati della saga di Harry Potter, non ha bisogno di nessuna presentazione. Se invece non avete mai visto, o per meglio dire, letto niente, forse potreste proprio cominciare da questo prequel non ufficiale per appassionarvi.

Ad essere sincera mi ero persa la notizia del 2016, anno in cui la Tryangle Films ha aperto il crowfunding per realizzare il progetto. Osteggiati subito dalla Warner Bros, ce l’hanno fatta nel momento in cui hanno accettato di essere: un lavoro completamente indipendente, no profit e che non avesse niente a che fare con la casa di produzione statunitense e con la Rowling.

E questa è solo la prima parte di come è nato un caso sulla rete. Il mediometraggio è stato pubblicato su Youtube in questi giorni. Ed è già arrivato a 8 milioni di visualizzazioni in tutto il mondo. Tra cui anche la mia!

E chi è che ha avuto questa idea geniale? Un gruppo italiano, con in testa Gianmaria Pezzato che ha girato il prequel su Voldemort. Un fenomeno virale, ma non solo, ha già ricevuto molti apprezzamenti da giornali e persino da quelli che in primis non volevano che si realizzasse (la Warner Bros).

Per ultimo vorrei sottolineare come questo prodotto, messo in rete e quindi fruibile da tutti, è costato solo 15mila euro. Una bazzecola se pensiamo a quanti soldi sono spesi dalle produzioni cinematografiche di questo tipo.

E allora visto che stamani mi sono alzata presto, e avevo una buona dose di minuti di vantaggio sulle cose da fare, me lo sono guardata. Niente spoiler, tranquilli, vi lascio la libertà di scoprire tutto da soli!

Il super mago Voldemort e le sue origini

Qualcosa sapevamo della sua storia, ma molto, molto poco. E così le origini di uno dei maghi più cattivi e potenti del mondo ce l’hanno raccontata. E l’hanno fatto davvero bene!

In estrema sintesi con una serie di flashback, troviamo il nostro Tom Orvoloson Riddle, che in italiano è diventato Tom Marvolo Riddle ad Howgarts. Si ripercorrono le storie dei 4 eredi delle 4 casate. Grisha Mac Laggen, discendente di Godric Grifondoro, che viene catturata e interrogata. La maga è sulle tracce di Tom Riddle, conosciuto da studente a Howgarts, perché crede abbia a che fare con la morte di un altro mago, Hepzibah Smith, della famiglia dei Tassofrasso.

Ma qualcosa aveva cominciato a scricchiolare già da studenti. Qualcuno è l’Erede e per questo dimostra subito di avere una certa smania e sete di potere. Da lì parte tutto, fino ad arrivare a Lord Voldemort.

Se vi ho convinto potete trovarlo qua Voldemort: origins of the Heir

Solo a pronunciare il suo nome tremano i polsi, il male si aggira nel mondo e non potrà mai sparire. Perché “Ci sarà sempre dell’oscurità a questo mondo, Igor. L’oscurità è tutto ciò che abbiamo…Senza di essa sarebbe impossibile, ricordarsi della luce”.

Non vi racconto altro, se non che è un prodotto eccezionale, la qualità non si discosta dagli originali e quindi un super plauso ai realizzatori. Per la tenacia, la professionalità e la fantasia. Hanno risvegliato in me l’amore per la saga dei maghi di Howgarts.

Buona visione e fatemi sapere

Please follow and like us:

7 Comments

  1. Letizia - MaMaglia

    18 gennaio 2018 at 12:04

    Non sapevo di questo prequel! Da non perdere veramente, non ci si stanca mai di Howgars!

    1. admin

      18 gennaio 2018 at 14:24

      Eh già, anche io mi ero persa la notizia, per fortuna che l’ho recuperata subito 😉

  2. Roberta

    18 gennaio 2018 at 13:55

    Io adoro Harry Potter e sono sempre più convinta che con una storia come questa si potrebbero scrivere altre mille storie e spero davvero che la Rowling un giorno lo faccia!

    1. admin

      18 gennaio 2018 at 14:25

      Per fortuna che per adesso ci hanno pensato loro, così un tuffo nel magico mondo è stato possibile!

  3. Ale

    19 gennaio 2018 at 8:17

    Io vivo quotidianamente con Harry Potter, in famiglia siamo un po’ maghi ed un po’ babbani. Ti ringrazio dell’articolo…in questa mia 4ta giornata di dieta…finalmente una buona notizia!

  4. francesca serra

    31 gennaio 2018 at 18:29

    Anche a me piace Harry Potter ma mi domandavo se fosse legale prendere un personaggio della saga famosa e farci un film, avranno pagato i diritti?? dubbio amletico

    1. admin

      31 gennaio 2018 at 18:54

      La Warner Bros ha voluto che fosse esplicitato che questo prequel non fosse legato in nessun modo ai film o ai libri, quindi penso proprio che abbiano avuto modo di farlo liberamente una volta detto questo. Non so se ho risolto i tuoi dubbi amletici 😉

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: