Situazioni imbarazzanti che non ti aspetti

Quando in un attimo passi dalla tranquillità ad una scena che non ti aspetti

Le situazioni imbarazzanti capitano a tutti. Ma mi colpisce quando sei bella tranquilla, con animo sereno e qualcuno ti catapulta in uno stato di imbarazzo totale.

A chi non è capitato di sentirsi a disagio in un contesto? Per non parlare degli incontri che non ti aspetti, con amicizie che ormai non frequenti più, con amori finiti, con persone con cui hai avuto da ridire. Insomma è uno stato d’animo comune. Ma quello che mi ha davvero colpito è il caso in cui sono gli altri che ti mettono in situazioni imbarazzanti.

Ci sono volte che si travalica anche il comune senso del pudore, ma quello che è capitato a me e che vi racconto, rientra più nelle scene comiche che in quelle tragiche. Ne sono contenta perché di sceneggiate ne ho già le scatole piene, che dall’ultimo mio trasloco non ho intenzione di riaprire più. Stanno lì chiuse. (E con una supercazzola ho sorvolato le situazioni imbarazzanti pesanti, così per dire).

Ma avevo proprio bisogno di scrivere di questi episodi perché mi frullano in testa, prima ci pensavo separatamente, poi ho cominciato ad associarle e ho capito che la natura era la stessa.

Sai quando incontri una persona che non vedi da anni? In questi casi non avevo avuto più contatti perché le amicizie e le situazioni sono cambiate ma non nessuna divergenza. Quindi un po’ di imbarazzo ci può stare ma insomma niente di che.

E invece non è stato così.

Da essere lievemente imbarazzati siamo passati a situazioni imbarazzanti

La prima in ordine di tempo è stata al supermercato. Alla cassa accanto a dove ero io con la mia spesa, riconosco una ragazza, la saluto, lei pure, mi dice addirittura “ma se abiti in zona vediamoci per un caffè”. Accidenti che carineria penso, saranno una decina di anni che non ci parlavo, poi chiude dicendo ci sentiamo. Non credo che nessuna delle due abbia il contatto reciproco, ma nei tempi dei social tutto è possibile.

Insomma mi aveva fatto una buona impressione anche se sapevo che quell’invito era più per educazione che per altro, ma lo apprezzavo.

La rincontro dopo un po’ di tempo e mi saluta con evidente imbarazzo. Non capisco come mai. Usciamo, sempre dal solito supermercato, che è ormai il vero centro d’aggregazione di una città, le passo vicino e lei per non parlare con me fa finta di stare al telefono. E dico che fa finta perché non era per niente naturale. Poi l’episodio fatale che la inchioda. Le squilla il telefono mentre lo tiene all’orecchio. E sbem ecco come si passa da un lieve imbarazzo ad una situazione imbarazzante, soprattutto per lei. Me ne dispiaccio.

L’altra invece è capitata un venerdì sera, ero fuori con amici e fidanzato, ad un tavolino a bere una birra e fare due chiacchiere e si palesa nella folla un ragazzo che conosco. Amico, di amici, di situazioni ormai passate, con il quale non ho mai avuto nessun contrasto, anzi sempre risate e allegria. Mi vede, si gira verso il suo compare di movida, e comincia a dire con la bocca tutta stretta: “Zelazara, zelazara, zelazara”. E l’altro: “Che??”

“C’è la Saraaaaaaaaa”. E tacchete si girano tutti.

Io che non mi ero persa nemmeno un minuto della scena non mi sorprendo. Ma mi chiedo come si fa a 40 anni suonati a passare da una situazione più ch enormale, dove se hai voglia mi saluti, ma si può anche vivere senza, ad una scena così imbarazzante??

Please follow and like us:

1 Comment

  1. giulia

    16 aprile 2018 at 12:38

    sono tutte situazioni imbarazzanti…più che altro per gli altri!.alle quali ne aggiungo una capitata giusto giusto venerdì: fuori con le amiche per un aperitivo intravedo una ragazza che ormai non frequento più, la quale si affretta, prima di andarsene a salutarmi in fretta, dicendomi “ma sei arrivata ora? ma non ti avevo visto?” quasi a giustificarsi del suo mancato saluto e mi salutava stando di profilo..ed intravedevo una gravidanza in atto..insomma mi ha salutato frettolosamente per evitare l’argomento “gravidanza” forse per chissà quale sua ragione o forse perché aveva fretta. ma tutte abbiamo palesemente notato il suo imbarazzo e distacco..ed anche questa volta sottolineo che più che altro sono gli altri ad essere imbarazzati o forse con la coscienza fuori posto….

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: